logoat

                                                                                         

 

itenfrdeptrues

Disturbi della coscienza

I disturbi della coscienza sono, in ordine crescente di gravità, la lipotimia,  la sincopeed il coma.

Lipotimia e Sincope

Le cause possono essere di vario genere,  un forte stress emotivo, cambiamenti di postura molto bruschi, il soggiorno in ambienti surriscaldati ed affollati, l’insolazione, la presenza di malattie concomitanti quali i disturbi del ritmo cardiaco e del circolo cerebrale , una forte anemia.

Tutte queste cause comportano una diminuizione di sangue al cervello che determina una sensazione di fiacchezza, stordimento, ronzii, disturbi alla vista fino ad una perdita di coscienza. Mentre nella lipotimia i disturbi si limitano ad una sensazione di mancamento imminente,nella sincope subentra la perdita di coscienza che si risolve spontaneamente.

Cosa fare?

In genere si risolve spontaneamente, infatti è sufficiente aiutare la persona a sdraiarsi e sollevare le gambe per garantire un’adeguata quantità di sangue al cervello, opportuno allentare eventuali cinture o abiti stretti.

Coma

Lo stato d’ incoscienza permane nonostante il soggetto venga sollecitato con stimoli verbali e tattili.

Il disturbo dipende da una sofferenza cerebrale transitoria o permanente. Le cause possono essere dovute ad un trauma cranico, un’emorragia o un’ischemia cerebrale, disturbi metabolici ed endocrini, infezioni ed intossicazioni.

Cosa fare?

Attivare immediatamente il 118; liberare le vie aeree iperestendendo la testa, se il paziente respira, metterlo in posizione laterale di sicurezza controllando le funzioni vitali fino all’arrivo dei soccorsi